Festival di musica e spettacoli immersi nella natura. Un trionfo delle arti per la gioia dello spirito!

Mozzo - Villa Albani

Mozzo - Villa Albani

Descrizione

La Villa Albani rappresenta in modo abbastanza chiaro il passaggio dallo stile architettonico della
seconda metà del 1700 a quello del periodo
Neoclassico; infatti nella facciata di questo edificio si
notano le sagome ancora mistilinee già geometricamente schematizzate e semplificate. La facciata
risulta net
tamente ripartita in tre piani mediante cornici, le aperture sono legate tra loro, in sen
so
verticale, da cornici continue, ed il portico
-
atrio è rigidamente diviso da colonne e pilastri ravvicin
a-
ti. Lo schema compositivo ad assi perpendicolari dell'edificio, viene ripreso nell'incrocio perpend
i-
colare dei due viali principali del giardino all'
italiana. Il viale di accesso è delimitato da due cance
l-
late, pregevoli prodotti artigianali, che sembrano legate ad espressioni artistiche più antiche.
La Villa fu ricostruita e modificata dalla Famiglia N
o-
b
i
le degli Albani, residenti nel Castello di U
r
gn
ano,
come casa di campagna dove trascorrevano solo p
e-
riodi di vacanza
.
Dei Novati Sforza,
che furono importanti proprietari
locali si ricorda la costruzione dell’Oratorio di S. L
o-
renzo (seconda metà del XVI secolo) e il loro imp
e-
gno nel volerlo “pubblico”
a beneficio delle persone
più anziane e dei malati della località di Mozzo di
sopra che, diversamente, avrebbero dovuto recarsi
per le funzioni religiose, alla chiesa Parrocchiale,
con un percorso tortuoso e poco agevole.
La Famiglia Albani da molti sec
oli è comunque pr
e-
sente come proprietaria di fondi agricoli nel nostro
territorio: la prima menzione è nell’estimo del 1536
ove viene indicata quale proprietaria della vasta tenuta della “Dorotina”
(
1
)
, abitata da massari e
contadini, che rimarrà loro pertinenza fino ai primi decenni del 1800, quando verrà venduta
ai B
a-
roni Scotti.
Contemporaneamente a questa operazione verranno acquistati vasti appezzamenti di terreno posti
in Mozzo di Sopra, oltre qu
elli derivanti da lasciti testamentari dei nobili Novati Sforza, imparentati
alla Famiglia Albani per il matrimonio del Conte Teodoro (nato nel 1793)con la Nobildonna Maria
Novati, che permetteranno di realizzare un vasto podere attorno alla Villa che dive
rrà residenza del
ramo familiare.
U
na delle prime residenze stabili degli Albani a Mozzo deve essere stata l'edificio che si affaccia
sul Borgo S. Lorenzo, risalente all'epoca medioevale. Dal 1500 al 1700 la residenza di Mozzo
(D
o-
rotina)
venne trascurata (
se non per bre
vi periodi di caccia) in seguito
ad una disgrazia accorsa a
l-
la famiglia nel paese: la piccola Giulia, nipote di Francesco Albani, uscita nei campi in compagnia
del nonno, dopo che sul paese si era abbattuto un furioso temporale, cadde lungo l
a scarpata del
torrente Quisa e annegò nelle sua acque ingrossate e tumultuose. Intorno al '700 Lelia Poncini vo
l-
le ripristinare in Mozzo una dimora semplice, ma simpatica. Su vecchie fondamenta di un rustico
ideò un edificio non grande, in tre blocchi: qu
ello al centro più alto, gli altri due, che formavano le
ali, più bassi di un piano. Fu tanto orgogliosa della costruzione che la volle riprodotta in un med
a-
glione su un soffitto del Caste
llo di Urgnano".
L'edificio originario fu in seguito ampliato: le d
ue ali laterali furono portate alla stessa altezza della
parete centrale: l'edificio acquisì la forma attuale.
Tra l'edificio medioevale e quello più recente è posto il bel giardino all'italiana; tra le piante orn
a-
mentali, le siepi e le aiole, spicca la pr
esenza di imponenti cedri libanesi secolari (oltre 450 anni?),
considerati veri e propri monumenti naturali, tanto da essere sottoposti al vincolo di tutela ambie
n-
tale.
Le sale della Villa sono finemente affrescate da vari motivi legati alla destinazione d
ell'ambiente.
Interessante è la presenza di due stanze: la stanza dei nati dove venivano poste le culle dei ne
o-
nati di famiglia con le pareti affrescate di drappeggi bianchi e la stanza dei morti affrescata con
drappeggi viola e motivi funerei destinata ad
accogliere la salma dei defunti di famiglia.

Via Don Giovanni Todeschini, 54-56 - Mozzo
(45.706494882875 - 9.60826909814761)

Gli eventi

23 lug
Tangled Up In The Bible: la poetica di Bob Dylan
domenica 23 luglio 2017

Tangled Up In The Bible: la poetica di Bob Dylan

Mozzo - Villa Albani
21:00 - 22:00